5 posti da vedere a Guadalest

Qui vi spieghiamo cosa vedere a Guadalest, un gioiello della Costa Blanca, nella regione di Marina Baixa. È stato dichiarato Sito Storico-Artistico e il suo nome ufficiale in valenciano è“El Castell de Guadalest“. In spagnolo sarebbe“Castillo“.

È un bel villaggio nell’interno della provincia di Alicante e quello che molti ignorano è che è in 2015 il comune è diventato parte del “.associazione “I più bei villaggi di Spagna” e nella 2016 nella “Federazione dei villaggi più belli del mondo”. È una delle attrazioni turistiche più visitate della Comunitat Valenciana e questo dice molto.

 

Panorámica Castell de Guadalest y pantano

Vista panoramica di Castell de Guadalest e serbatoio


Il villaggio e il fiume che raggiunge il bacino, prendono il nome dalla Valle del Guadalest, che comprende 6 villaggi vicino alla Sierra de Aitana. Questi villaggi di poche centinaia di abitanti sono Benimantell (500 abitanti), Confrides (250 abitanti), Beniardà (230 abitanti), El Castell de Guadalest (200 abitanti), Benifato (124 abitanti) e Abdet (98 abitanti). Una nota, “Beni” significa “figlio di” e viene dal musulmano, il che ci dà un’idea della storia di questa zona.

Parcheggio

Per cominciare, vi daremo uno dei consigli più preziosi. Dovrete parcheggiare a Guadalest, pieno di turisti, e per questo troverete diversi parcheggi comunali all’entrata. Si paga 2 euro per tutto il giorno (questo prezzo può variare) e si parcheggia vicino all’Ufficio del Turismo.

Arrivo al villaggio

Cominciamo col dire che è il posto perfetto per i viaggiatori che cercano una fuga. Lontano dall’immagine dei tipici siti turistici, candidato a meraviglia rurale 2019 e certificato come uno dei 59 villaggi più belli della Spagna e uno dei 400 più belli del mondo. E lo avete qui, ad Alicante, molto vicino.

Ora spiegheremo i punti salienti guardando la mappa della città, perché con foto e mappe tutto è più facile.

Mappa di Guadalest

 

Mappa stradale del villaggio di Guadalest

Via e mappa turistica del villaggio di Guadalest

 


Cominciamo nel Trinquet

Risaliamo la Costera de Gabriel Miró e troviamo El Trinquet. Supponiamo che ai suoi tempi ci fosse un recinto per giocare alla Pilota Valenciana e da qui il suo nome.

Se vuoi visitare il più antico della Comunità Valenciana hai il Trinquet de l’Abdet, nella Vall de Guadalest e risale al 1772.


Portal de Sant Josep, tunnel di accesso a Guadalest

Portale Sant Josep

TUNNEL DI ACCESSO

 

Dopo la breve camminata in salita arriviamo al Portal de Sant Josep, scavato nella roccia stessa e che è la porta di accesso al tunnel di accesso al sito storico-artistico.

Attraversando il tunnel vi sembrerà di entrare nel 16° o 17° secolo. Appena fuori si trova la casa della famiglia Orduña.

 

 


Visita al Museo Municipale di Casa Orduña

Casa Orduña è un edificio del XVII secolo, costruito dopo il grande terremoto del 1644. Si distingue per:

  • La sala d’ingresso con dipinti religiosi.
  • La sala degli archi.
  • Un Ecce-Homo.
  • La sala della Vergine dell’Assunzione.
  • La collezione di ceramiche.
  • La biblioteca, con più di 1200 libri.
  • Una sala d’esposizione itinerante.

Le 2 date chiave del comune relative a questa casa:

  1. Nel 1543 nacque il marchesato di Guadalest per la famiglia Cardona. Durante questo marchesato divenne importante la famiglia Orduña, governatori perpetui del castello dal 1669. Questa famiglia raggiunse la nobiltà nel 1756 e più tardi avrebbe raggiunto la presidenza della Diputación de Alicante. La sua influenza era molto evidente.
  2. Nel 1708, durante la guerra di successione, il castello di San José viene parzialmente distrutto e la casa Orduña viene bruciata.
Il numero di telefono è 965.885.393, l’email museomunicipal@guadalest.es e gli orari di apertura di Casa Orduña sono: Alta Stagione 10h-20h, Media Stagione 10h-20h, Inverno 10h-18:00h.

L’Alcozaiba

 

Castillo Alcozaiba Guadalest
L’ultimo residuo della fortezza musulmana dell’XI secolo. Oggi è rimasta solo una torre ed è stata restaurata. È una delle immagini più iconiche della provincia di Alicante, con il serbatoio e la Vall de Guadalest. Tutti vicino alla Sierra de Aitana.

 

 

 


Il campanile

Torre con campana en el Castillo de Guadalest
L’immagine iconica del villaggio medievale. Sulla roccia, sulla scogliera, si erge il campanile della chiesa dell’Assunzione.

 

 


Castello di San José o Castell de Guadalest

Castello di San José de Guadalest

Castello di San José de Guadalest

Benvenuti a Castell de Guadalest o Castillo de San José. Nella parte superiore del villaggio troviamo i resti, dell’epoca di Pedro IV, che non sono stati distrutti dai terremoti. È un castello gotico del XI secolo e nel recinto spiccano la chiesa parrocchiale, la casa Orduña e la prigione.

Continueremo con un po’ di storia medievale, ma molto veloce e breve. Il villaggio di Guadalest si distingue per il suo castello dell’epoca musulmana. Dopo la riconquista, mantenne una grande popolazione musulmana e più tardi il re Jaume II regalò la città a Bernat d’Ensarrià nel 1293, Bernardo per gli amici. Questo signore dell’epoca controllava tutta la regione, compresa Callosa (d’Ensarrià), sede dei Fuentes del Algar.

Vi lasciamo il link al Tour Virtuale di Guadalest.


Via crucis al cementerio de Guadalest

La via crucis

Questo sentiero porta al vecchio cimitero.

 

 

 


La Torre dell’Omaggio

Torre del Homenaje de Guadalest
Il mastio, in qualsiasi castello, era la parte più complicata da conquistare. Con mura rinforzate e più alte del resto delle torri, era l’ultima ridotta difensiva. Se era rotonda era più resistente ai proiettili, ma quelle quadrate avevano più spazio utile e dipendenze.

 

 


Prigione e prigione medievale

È ironico che il municipio fosse l’antico edificio della prigione del XII secolo e che nel suo seminterrato conserva una cisterna.


Chiesa parrocchiale di Nostra Signora dell’Assunzione

Chiesa in stile barocco del XVIII secolo, vicino alla casa di Orduña.

 

 

 

 


La piazza della città e le sue strade

Fotografie della città vecchia di Guadalest, di viaggiatori che passeggiano per alcune delle strade e dei negozi locali. Si può bere qualcosa in un bar, comprare souvenir e ricordi o semplicemente passeggiare. Non è tutto musei e visite guidate.


Guadalest: musei incredibili e unici al mondo.

Vi lasciamo una lista dei migliori musei della città:

  1. Il museo Salt and Pepper Shakers è uno dei più pittoreschi di tutta la città. Troverete più di 20 mila saliere e pepiere di tutto il mondo, dal XIX secolo ai giorni nostri.
  2. L’incredibile Museo dei Microgianti. In questo museo si può vedere, tra altri oggetti sorprendenti, un’arena costruita sulla testa di uno spillo, il libro della Bibbia fatto in un capello, una pulce vestita che guida una bicicletta, un autoritratto scolpito in un granello di sabbia o il statua della libertà dentro la cruna di un ago. L’artista Manuel Ussá lavora senza respirare, intervenendo solo nello spazio tra i battiti del cuore per controllare il polso. Ti consigliamo di guardare Groupon.es, perché di solito ci sono offerte per biglietti per il Museo Microgiant.
  3. Museo degli strumenti di tortura.
  4. Museo di Microminiature di “MANUEL USSÁ”. I Fusilamientos del 2 de Mayo di Goya, dipinti su un chicco di riso, La Maja Desnuda dipinta sull’ala di una mosca e una vasta collezione creata dalle mani prodigiose di Manuel Ussá, uno dei migliori microminiaturisti del mondo.
  5. Museo etnologico o casa tipica del XVIII secolo. Museo per spiegare il modo di vita degli abitanti del villaggio nel passato. Betlemme e le case delle bambole nel
  6. Museo Antonio Marco. In questo museo ci sono case di bambole, un presepe ecologico e giocattoli antichi. I biglietti per gli adulti costano 4 euro e quelli per i bambini 2 euro. È aperto tutto l’anno, tranne Natale e Capodanno. Ecco il sito ufficiale del Museo Antonio Marco.
  7. Collezione di musei di veicoli storici. Collezione di circa 140 moto e diverse microcar, in perfetto stato e totalmente originali, dagli anni 1920 agli anni 1970. Il biglietto per gli adulti è di 4 euro, i bambini 3 euro e i bambini sotto i 6 euro gratis. Aperto tutti i giorni tranne il sabato. Qui avete il sito ufficiale del Museo Collezione di veicoli storici.

Serbatoio di Guadalest

Il serbatoio o palude di Guad alest è un’altra delle immagini iconiche dalla cima del villaggio di Guadalest. È stato costruito negli anni 60 e finito nel 1971. L’acqua proviene dal fiume Guadalest, che è un affluente del fiume Algar. Sì, avrete sentito parlare delle famose fontane di Algar.

Per le escursioni si consiglia il percorso circolare del bacino. Troviamo anche la diga alla fine del bacino, per l’approvvigionamento e l’irrigazione di tutta la zona della regione di Marina Baixa. Se vuoi visitare l’interno della provincia di Alicante non puoi perderti queste viste. Credeteci quando vi diciamo che è uno dei migliori posti dell’entroterra di Alicante per le escursioni, con viste spettacolari. Se hai i piedi inquieti, lo sai.

 

Vegetazione e palude di Guadalest

Viste della palude dal castello

Se vai a pescare dovresti andare lungo la riva sud, l’unico accesso in auto.


Domande frequenti su Guadalest

QUALI EVENTI CI SONO?

  • Festività del Santo Patrono di Guadalest: a metà agosto, intorno al 14.
  • Notte romantica: evento simultaneo nei 59 villaggi più belli della Spagna e 400 d’Europa. Con cena e musica in piazza. Circa il 22 giugno.
  • Festes de Sant Gregori (Festa di San Gregorio): all’inizio di maggio.

 

COSA MANGIARE A GUADALEST?

Consigliamo sempre la cucina tradizionale della zona. Se hai intenzione di mangiare a Guadalest, devi mangiare coniglio con tutte le olive, peperoni ripieni, verdure al forno e L’Olleta de Blat.

Blat Olleta

Blat Olleta

 

Puoi andare su Tripadvisor e vedere le opinioni delle persone che hanno mangiato lì. Come sempre, le opinioni devono essere prese con attenzione e non al valore nominale quando si scelgono posti per mangiare, hotel o anche campeggi.

Dove dormire: hotel a Guadalest? Casette di campagna?

Vicino alla città troverete solo una piccola lista di hotel a Guadalest e case rurali. Ma prima di scegliere un hotel, considera cosa farai nelle vicinanze. Se la tua intenzione è quella di trascorrere qualche giorno nella valle lontano dalla civiltà o se vuoi essere vicino al mare e con più opzioni di hotel. Puoi sempre prendere la macchina e in poco più di 20 minuti sarai al Castello.

Campeggio nelle vicinanze

Se stai cercando un alloggio tipo campeggio nelle vicinanze sai, il campeggio Armanello a Benidorm. Dal nostro campeggio ci vorranno meno di 30 minuti (anche se Googlemaps dice 30) per arrivare al villaggio. Con noi puoi campeggiare, hai piazzole per roulotte e camper, bungalow e altri alloggi.

Come previsto, vi invitiamo a non dormire a Guadalest, ma in un campeggio con bungalow e godervi la valle per un giorno, con salita e discesa alla montagna. Sia il nostro campeggio che la località hanno ottime valutazioni su Tripadvisor e possono essere una delle migliori combinazioni di alloggio e attività che esistono ad Alicante.

[sc_fs_multi_faq headline-0=”h3″ question-0=”¿Cuál es el Horario de visitas del Castell de Guadalest?” answer-0=”El horario de visita del Castillo de Guadalest es de Lunes a Domingo de 10:00h a 20:00h, exceptuando año nuevo. ” image-0=”” headline-1=”h3″ question-1=”¿Dónde comer en Guadalest?” answer-1=”Una lista de los mejores restaurantes según las opiniones de los clientes:

  • Xorta. Restaurante con vistas espectaculares del valle y el mar. Cocina casera, con menú del día y abre de martes a domingo de 12 a 16h. Si vas el domingo, por favor, llama para reservar al 965 885 187.
  • Restaurante La Plaça. Vistas al pantano y las sierras cercanas. L’Hort. Vistas privilegiadas con comida típica como Olleta de Blat, putxero de pilotes, mintxos y cordero. Abren de 10 a 18h y no suele hacer falta reservar.
  • Nou Salat. Restaurante que recoge el testigo de la antigua Venta El Salat. Cocina tradicional y de mercado. En invierno solo abren de 10 a 16h y en verano amplian de 20 a 23h.
  • El Riu. Restaurante especializado en carnes a la brasa. Ganador del certificado de excelencia Tripadvisor en 2015 según las opiniones de los viajeros.
  • Restaurante Mora. Comida diferente en un lugar muy acogedor. No sirve comida tradicional como el resto de restaurantes de la zona. Platos como el gofre salado. Una experiencia diferente.

” image-1=”” headline-2=”h3″ question-2=”¿Cuántos Km hay desde Benidorm a Guadalest?” answer-2=”La distancia en línea recta entre Benidorm y Guadalest es de 16 km y 21.5 por carretera. ” image-2=”” count=”3″ html=”true” css_class=””]

 

Qual è la distanza da Benidorm a Guadalest?

Tra Benidorm e Guadalest sono 16,49 km in linea d’aria e 22 km in auto. Ci sono 3 modi per andare da Benidorm a Guadalest: autobus, taxi o auto.

  • Linea 016 Bus “LlorenteBus” – 31 min. Prendi la linea 016 dell’autobus da Av. Beniardá 16 a El Castell de Guadalest 016. 1€ – 4€.
  • Taxi – 24 min Prendere un taxi da “BeniYork” a Guadalest 21,5 km. 27€ – 32€.
  • Auto – 24 min.

Come si arriva a Guadalest da Alicante?

Ci sono 3 modi per andare da Alicante a Guadalest:

  • TRAM Alicante + Linea 016 Bus “LlorenteBus” – 2,30h min. Prendi il TRAM Alicante fino a Benidorm e poi prendi l’autobus linea 016 da Av. Beniardá 16 a El Castell de Guadalest 016. 5€ – 9€
  • Taxi – 51 min Prendere un taxi da Alicante a Guadalest 60 km. 100€.
  • Sappiamo cosa stai per dire, ma ci sono viaggiatori che… Auto – 50 min

Come raggiungere Guadalest da Alicante

COM'È IL TEMPO A GUADALEST?

%3A%%3A%.%3A%%3A%.%3A%%3A%%3A%.%3A%%3A%%3A%.%3A%%3A%%22%ºC

Gennaio è il mese più freddo in Guadalest e agosto è il mese più caldo dell’anno. Il mese con meno precipitazioni è luglio e quello con più precipitazioni è ottobre.