Durata della lettura: 7 minuti

Cose da vedere a Villajoyosa e cose tipiche da fare a Villajoyosa

Vi spiegheremo cosa vedere a Villajoyosa, una città della provincia di Alicante. Con 3000 anni di storia e 15 km di costa, questo villaggio di pescatori sulla Costa Blanca è un angolo lontano dal turismo di massa. Con un fascino speciale, culla di Chocolates Valor, città dell’approdo moresco e bagnata dal fiume Amadorio.

La Vila Joiosa è la capitale della regione di La Marina Baixa e ha 33.000 abitanti. In questa regione troverete villaggi come Benidorm (a 5 minuti), Altea, Alfas del Pi, Polop, Guadalest, Orcheta, Finestrat o Callosa d’Ensarrià tra gli altri. Le opinioni della gente concordano sul fatto che Alicante è una delle migliori zone da visitare in Spagna. È uno dei villaggi più belli della Costa Blanca.


LUOGHI DI INTERESSE

Città vecchia

Il centro storico di Villajoyosa è un bene di interesse culturale. Sapete già che nei centri storici camminerete per strette strade acciottolate. Ma anche qui, tra case di pescatori circondate da un grande muro rinascimentale (XVI secolo).

Come è tipico, il centro storico di La Vila Joiosa ha anche una chiesa fortezza intorno alla quale si sviluppò la città murata. Si dice che le case sono colorate perché in questo modo i pescatori potevano dire da lontano quale casa era la loro e se le lenzuola o altri oggetti erano appesi era un segno che era successo qualcosa. Ma queste sono solo ipotesi. I viaggiatori amano il quartiere perché ha grandi posti per le foto.

All’interno della città vecchia troveremo il Municipio, un edificio piuttosto nascosto che sembra solo un’altra casa. Da qui governa per le quasi 34 mila persone registrate nel censimento.

Torre di Sant Josep

La Torre di Sant Josep (San Giuseppe) o Torre di Ercole è la torre funeraria romana meglio conservata della Spagna. La Torre di Sant Josep risale al II secolo d.C. ed è stata restaurata in collaborazione con il team del Museo Archeologico. I 15 km della Costa Blanca sono pieni di resti romani, e molti di essi si possono trovare nel Museo Archeologico di La Vila (VilaMuseu) o nell’impressionante Museo Archeologico di Alicante (MARQ).

Torre de sant josep o torre de hércules

La Malladeta

A La Malladeta ci sono due monumenti. Un santuario iberico costruito tra il 375 a.C. e il 350 a.C. in onore della dea Marte e un palazzo massonico appartenente a un amico di Blasco Ibáñez costruito nel 1905. Potrai vedere una costruzione come le torri di guardia che si trovano lungo tutta la costa di Alicante. Queste torri servivano per avvertire degli attacchi o delle invasioni dei corsari.

Casa Museo La Barbera dels Aragonés

La Barbera è una casa colonica del XVII secolo che apparteneva alla famiglia Aragonés, che si stabilì a La Vila Joiosa all’epoca della Riconquista.

Tenuta la barbera del aragones a la vila joiosa
Foto di Finca la Barbera de Villajoyosa

Torri di guardia sulla Costa Blanca

Le torri di guardia bagnano la costa mediterranea. L’Aguiló e lo Xarco erano utilizzati per avvertire degli attacchi dei pirati.

Dalla Torre del Aguiló (nella Cala de La Vila) si può avere una vista mozzafiato dei grattacieli di Benidorm e del suo skyline. Dalla Torre Xarco si può vedere Alicante, San Juan, El Campello e la Torre Loma de Rejas.


VALORE: LA FABBRICA E IL MUSEO DEL CIOCCOLATO

Il marchio Valor è l’orgoglio di La Vila. Multinazionale del cioccolato creata nel 1881 e pioniera nel suo settore, è oggi un esempio di impresa familiare di successo.

Possiamo visitare gratuitamente il Museo del Cioccolato, per finire il tour nella fabbrica e il negozio per prendere un souvenir.

Altre fabbriche di cioccolato in Villajoyosa

  • Cioccolatini Clavileño. Indirizzo: Colón, 118. Tel.: 965890778 Da lunedì a venerdì: dalle 9 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Ingresso gratuito.
  • Chocolates Pérez, maestri cioccolatai dal 1892. Avinguda de Finestrat, 78, 03570 La Vila Joiosa. Dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 17.00 alle 19.00. 96 589 05 73. Negozio.
  • Torrone Carremi. Indirizzo: Carretera Alicante-Valencia (Polígono Industrial) Tel.: 96 589 03 83 SHOP: Da lunedì a venerdì: dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.
  • Cioccolatini “Pérez” Indirizzo: Pda Mediases, 1 Tel.: 965 890 573 Da lunedì a venerdì: dalle 10 alle 13.30 e dalle 17 alle 19.30. Sabato: dalle 10 alle 13 ore. Ingresso gratuito.
  • Museo valenciano del cioccolatoIndirizzo: Avd Pianista Gonzalo Soriano Tel.: 96 681 04 51 – 96 589 09 50. Da lunedì a venerdì: dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. (Visita alle 11.00 e alle 16.00 in inglese) Sabato: dalle 10 alle 13 h. Visite ogni ora all’ora Ingresso gratuito (per i gruppi prenotare in anticipo).
  • Cioccolatini Marcos Tonda. Indirizzo: Nave 2 Polígono Industrial Torres. Tel.: 96 589 59 24 Da lunedì a venerdì: dalle 10 alle 13.30 e dalle 17 alle 20.00. Sabato: dalle 10 alle 13.30. Ingresso gratuito.

Non possiamo negare che a parte l’interesse culturale, la regione di Marina Baixa non ha altre attrazioni.


SPIAGGE DI VILLAJOYOSA

Le spiagge di Villajoyosa hanno acque cristalline e non sono sovraffollate e poco sfruttate dal turismo. Come abbiamo detto prima, ci sono 15 km di costa e anche se non sono tutti di sabbia fine sono il luogo perfetto per rilassarsi e fotografare panorami unici.

  • Downtown Beach o Playa Centro. La spiaggia che attraversa la città vecchia con il suo lungomare. Sul lungomare c’è un parcheggio sotterraneo molto utile.
  • Studenti. Vicino al porto.
  • Zio Roig
  • El Xarco – Cane amichevole e ideale per la pesca e le immersioni.
  • Spiaggia El Paraiso. Di medie dimensioni e con ciottoli e sabbia.
  • Varadero
  • Racó del Conill. Nudista di ciottoli e sabbia.
  • Spiaggia di Bol Nou / Spiaggia di Bon Nou. Piccola baia con acque cristalline con ghiaia e sabbia.
  • L’Esparelló. Un altro nudista.
  • Torres. Ciottoli e sabbia.
  • Fonda Cove.
  • Spiaggia di Lloma de les Reixes.

La Vila ha molti anni di tradizione nudista in alcune delle sue spiagge. Vi lasciamo un post sulle migliori spiagge nudiste di Alicante, nel caso foste interessati.


BAR SULLA SPIAGGIA A VILLAJOYOSA

Una cosa per cui La Vila si distingue sono i suoi bar sulla spiaggia. Andate al tramonto e prendete un drink, oppure potete pranzare e cenare dopo una dura giornata in spiaggia. I bar sulla spiaggia di Villajoyosa sono questi:


RISTORANTI A VILLAJOYOSA

Anche se si può mangiare “peix” (pesce) in molti ristoranti, ecco una lista di quelli che consigliamo:

  • Ristorante Ca Marta
  • Casa Elordi
  • Ristorante Club Nautico
  • Casa del pescatore
  • El Nàutic
  • La Caravelle
  • T-Class
  • Zerca
  • Il Posit

La Mostra de Cuina Marinera è di particolare interesse. Questi sono giorni in cui i ristoranti di La Vila sono coinvolti e offrono piatti di pesce tradizionali per alcuni giorni, a prezzi molto buoni. Come le gare di pintxos e tapas, ma per i piatti di pesce.


FESTE DI VILLAJOYOSA

ORIGINE

Nel XVI secolo, nel 1538, i pirati barbareschi di Zalé-Arraez attaccarono il villaggio. Prima che le navi potessero sbarcare sulla sabbia, Santa Marta provocò un’inondazione che aiutò gli abitanti del luogo a impedire alle navi barbaresche di raggiungere la costa. In segno di gratitudine per questo miracolo, La Vila nominò Santa Marta patrona della città e in suo onore si svolge ogni anno il Desembarco moro.

MORI E CRISTIANI

I mori e i cristiani di Villajoyosa sono le feste popolari per i “vileros”. Sono di interesse turistico internazionale. Durante questi giorni si consiglia di vedere la sfilata dei “Filàs” moreschi e cristiani e lo sbarco dei moreschi. Non aspettatevi di trovare nessun negozio aperto, poiché la città vive per “mori e cristiani” e quasi tutti gli abitanti fanno parte di qualche “fazione”.

In generale, gli eventi principali delle feste di Mori e Cristiani sono l’entrata delle bande, le sfilate, il cache, le ambasciate, le paellas e la sfilata dei carri.

Le vacanze sarebbero state celebrate nel 2020 dal 24 al 31 luglio. Sono sempre l’ultima settimana di luglio. Lo sbarco del 27, all’alba.

LA PARATA

Elenco delle aziende che sfilano:

  • Compagnie di Mori di La Vila: Pirati berberi, Tuareg, Mori del Riff, Neri, Artiglieria dell’Islam, Mori di Capeta, Mori Mercaders, Artiglieria moresca, Mori Pak.kos, Guardia Nera, Beduini e Re moro con la sua scorta.
  • Compagnie cristiane di La Vila: Artilleria Cristiana, Contrabandistes, Pirati Corsari, Destralers, Llauradors, Almogàvers, Marines, Caçadors, Voluntaris, Pescadors, Catalani e il Re Cristiano con la sua scorta.

ATTERRAGGIO DI MORESCA

Evento principale dei festeggiamenti. La spiaggia è piena di uno sbarco teatrale con navi barbaresche e combattimenti sulla sabbia. Blunderbusses, bombardamenti, tamburi, fuochi d’artificio? La lotta è inscenata sulla spiaggia tra cristiani e musulmani, che invadono il villaggio, ma poche ore dopo viene riconquistato.

Bisogna andare con il tempo e pagare per avere un posto in tribuna.

LACRIME DI SANTA MARTA

Come abbiamo già detto prima, è la patrona di La Vila per il suo aiuto alla gente del posto nella battaglia contro i pirati. La chiesa di Nostra Signora dell’Assunzione ha la Cappella di Santa Marta, se vuoi fermarti a vederla.

Ma l’8 maggio 1653 l’immagine del santo patrono che riposa nella chiesa dell’Assunzione pianse per 2 ore. Un notaio registrò questo “miracolo” in un atto notarile. Quel giorno coincise con l’autorizzazione di Filippo IV per la costruzione di un serbatoio a Relleu (una vicina città dell’interno) per irrigare la Huerta. Questo portò la popolazione da 1700 abitanti a 4200 e un grande miglioramento per la capitale della regione di Marina Baixa.


STORIA DI VILLAJOYOSA

Villajoyosa è una città di origine fenicia e iberica che più tardi divenne romana. Durante il periodo iberico era Alonis, una colonia di Marsiglia, e poi divenne Allon durante l’impero romano. Allon ottenne il titolo di Municipium e dipendeva dalla regione di Tarraco. Si crede che il centro di Alonis fosse nella Plaça de la Generalitat, in Carrer Colón, nel centro della città attuale. Intorno all’area urbana c’era il cimitero romano. A quel tempo non esisteva una casa con una facciata colorata. Il fiume Amadorio ha giocato un ruolo importante nella creazione ed evoluzione del comune. A proposito, il fiume ha lo stesso nome del bacino da cui proviene, il bacino Amadorio.

Plano o mapa de allon, antiguo nombre de villajoyosa en época romana

MUSEO ARCHEOLOGICO

Si chiama VilaMuseu ed è stato riconosciuto a livello internazionale come un esempio di accessibilità. Conserva collezioni di resti archeologici recuperati a La Vila Joiosa. Il VilaMuseu era un impegno del consiglio comunale, così come l’idea di avere un archeologo comunale nel personale.

I BAGNI IMPERIALI DI ALLON

È comune trovare resti archeologici durante qualsiasi scavo. Alcuni anni fa, i Bagni Imperiali di Allon sono stati trovati e sono in un magnifico stato di conservazione. Stiamo lavorando, insieme al VilaMuseu, alla conservazione e musealizzazione dello stesso. Durante l’esecuzione del progetto vengono ricoperti di sabbia per mantenerli intatti.

Terme imperiali di allon a la vila joiosa

ALONIS FESTVM

Festival regionale di ricreazione della vita romana. Ricreazione storica di accampamenti romani e attività dell’epoca, come cerimonie, prove o giochi. Maggiori informazioni e foto sul sito di FESTVM ALONIS.


Cose da fare in Villajoyosa

  1. Mangia il pesce della baia in qualsiasi buon ristorante di La Vila. Appena pescato e portato in porto quel giorno.
  2. Staccare la spina e perdersi nelle sue spiagge, lontano dalle folle di turisti. Snorkeling a La Vila Joiosa.
  3. Andate al porto nel pomeriggio, dopo una passeggiata sul lungomare, e guardate l’arrivo delle barche da pesca.
  4. Vai al mercato del pesce e vedi come viene messo all’asta il pesce portato al porto.
  5. Visitate le fabbriche di cioccolato a Vilanova, il museo del cioccolato e poi mangiate Chocolate con Churros in un negozio di cioccolato.
  6. Camminare lungo la costa fino alla Torre del Aguiló, per esempio, e vedere il paesaggio costiero di Alicante come non lo avete mai visto prima.
  7. Vedi il FESTVM Alonis e vivi la vita romana.

Cose da fare con i bambini

  1. Visita la fabbrica e il Museo del Valore del Cioccolato.
  2. Vai a VilaMuseu con la sua sezione VilaKids, con laboratori per bambini.
  3. Una visita alla Torre di San José e alla Torre di Aguiló.
  4. Visita il bacino di Amadorio.
  5. Godetevi una giornata nel Karting La Vila.
  6. Mangia un pesce fresco o una paella nel ristorante Hogar del Pescador.

COME ARRIVARE A VILLAJOYOSA

Se si viaggia nella Comunità Valenciana, la provincia di Alicante con tutte le sue città e villaggi è una tappa obbligatoria. Le città costiere di Alicante sono facilmente accessibili e molte, tra cui La Vila, possono essere visitate utilizzando il TRAM metropolitano di Alicante.

Nel tuo itinerario di viaggio attraverso i migliori villaggi della Spagna non puoi mancare questa zona.

E se ti è piaciuto il nostro post, per favore, apprezza lo sforzo che abbiamo investito per farti conoscere La Vila…

Lascia un commento